MailUp Group annuncia il prolungamento dello smart working obbligatorio a garanzia della salute collettiva

MailUp S.p.A. – MAIL (la “Società” o “MailUp”), società ammessa alle negoziazioni sul sistema multilaterale di negoziazione “AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale” e attiva nel campo delle marketing technology, annuncia il prolungamento delle disposizioni indette lo scorso 23 febbraio in materia di smart working obbligatorio per il personale delle sedi di Milano, Cremona e Carpi, fino a nuova comunicazione. È inoltre confermato il divieto di trasferte lavorative, che comportino l’uso di mezzi di trasporto collettivo.

L’annuncio avviene a seguito dei più recenti provvedimenti del governo in merito alle misure di contenimento alla diffusione del Covid-19, per continuare a garantire la maggiore sicurezza ai dipendenti e collaboratori di MailUp Group, ai loro familiari e alla collettività. Dopo oltre due settimane dall’inizio dello smart working, non sono stati riscontrati impatti sostanziali sulla piena operatività e sul normale svolgimento di tutte le attività di business, che rimangono a livelli di produttività paragonabili al periodo precedente.

La Società segnala che, alla data odierna, non è stato segnalato alcun caso di positività al coronavirus nel personale di MailUp Group.

Nazzareno Gorni, fondatore e CEO di MailUp Group, commenta: “In un contesto nuovo e incerto, ci tengo a rassicurare riguardo alla continuità nello svolgimento delle attività. Un programma strutturato di lavoro da remoto (vincitore dello Smart Working Award da parte della School of Management del Politecnico di Milano) coinvolge dal 2019 tutta la popolazione aziendale, già abituata a lavorare a distanza in virtù della distribuzione su più Paesi e fusi orari. Per quanto al momento non registriamo variazioni rispetto ai piani, saremo pronti a gestire un eventuale impatto sull’andamento economico legato alla congiuntura generale. Sono convinto inoltre che il settore digital sarà tra i meno penalizzati dalla situazione attuale. Evidenzio infine come la maggior parte della crescita attesa nel 2020 per il Gruppo provenga dai mercati esteri, in particolare dal mercato nord europeo con Datatrics, dal mercato globale con BEE e dal mercato LatAm con MailUp”.

Scarica il comunicato stampa
ft 1000
deloitte 3
deloitte 2
deloitte 1
saas 1000