“Per la prima volta nella sua storia MailUp S.p.A. presenta il Bilancio di Sostenibilità, un documento che riassume obiettivi, attività, impatti e risultati dell’organizzazione nei confronti dei suoi stakeholder”. Così inizia la Lettera agli Stakeholder, disponibile qui in versione integrale, che apre il documento pubblicato oggi come rendicontazione della Società sulle tematiche di sostenibilità.

Alla sua prima edizione, il Bilancio di Sostenibilità di MailUp Group si pone l’obiettivo di rendere trasparenti i processi e le pratiche dell’azienda relativamente alle tematiche ESG (Environmental, Social & Governance).

Si tratta di un documento redatto su base completamente volontaria da MailUp Group, che ai sensi del Decreto Legislativo 254/2016 non rientra nella casistica degli Enti di interesse pubblico di grandi dimensioni tenuti a rendicontare le proprie performance non finanziarie. 

Rappresenta un primo, importante passo verso la costruzione di dinamiche di trasparenza che creino valore e diano luce alle tante attività intraprese dalla Società nel corso degli anni su diversi fronti – dalla sostenibilità ambientale alla governance, dall’attenzione alle persone alla collaborazione con Università e centri di ricerca.

Scarica il Bilancio di Sostenibilità

Il processo di rendicontazione

Nei diciotto anni trascorsi dalla sua fondazione, MailUp Group ha sempre lavorato per lasciare un’impronta positiva e duratura negli ambiti con cui viene a contatto. Dall’impegno sul territorio alla collaborazione con le istituzioni, dall’attenzione alle persone all’impegno attivo verso l’ambiente: il primo Bilancio di Sostenibilità porta in superficie un tesoro finora poco conosciuto di iniziative, attività, scelte e comportamenti.

Il processo di rendicontazione è iniziato a novembre 2019, con il supporto di BDO Italia. La cosiddetta “analisi di materialità”, che ha coinvolto tutte le principali funzioni aziendali, ha consentito di individuare le tematiche “materiali”, ovvero rilevanti, per MailUp Group.

Da questa evidenza è derivato il perimetro delle attività e delle aree da rendicontare, che sono state esplorate tramite la raccolta di dati e informazioni in stretta collaborazione con le funzioni aziendali rilevanti. 

Matrice di materialità MailUp Group

La rendicontazione riguarda il periodo 1° gennaio – 31 dicembre 2019 ed è stata realizzata in conformità alle Linee Guida del GRI Sustainability Reporting Standards (GRI Standards), secondo il livello di applicazione “Core”, in modo da collocarsi fin da subito all’interno di un framework consolidato e riconosciuto a livello internazionale

Non solo: dal momento che la sostenibilità è parte integrante e determinante degli obiettivi di MailUp S.p.A., si è deciso di redigere il Bilancio di Sostenibilità a partire dall’Agenda 2030 dell’ONU. I 17 Sustainable Development Goals (SDGs) rappresentano degli “obiettivi comuni” da raggiungere in ambiti rilevanti per lo sviluppo sostenibile: tra di essi, sono stati identificati gli obiettivi maggiormente attinenti alla natura del business e alla possibilità di impatto da parte di MailUp Group, inserendoli nel Bilancio anche in modo da indirizzare le azioni future.

La struttura del Bilancio

Dal punto di vista strutturale, il documento è composto da otto parti che trasmettono tutte le dimensioni delle attività della Società, partendo dalla sua identità aziendale. Seguono gli ambiti in cui si declina la sostenibilità dell’organizzazione: i risultati economici, i rapporti con gli investitori, i clienti serviti, la qualità dei servizi offerti, i dipendenti, la relazione con partner e fornitori, i rapporti con la collettività e l’ambiente. 

Per quanto riguarda il perimetro dei dati e delle informazioni riportate, per la redazione del primo Bilancio si è scelto di limitare la rendicontazione, all’interno della compagine di società appartenenti al gruppo MailUp Group, alla ragione sociale MailUp S.p.A., che impiega la maggior parte delle persone. 

Tale scelta è stata dettata dalla cautela imposta dal primo anno di rendicontazione. Il nostro impegno, dal prossimo anno, sarà di allargare il perimetro all’interezza della compagine sociale, includendo nel Bilancio di Sostenibilità le attività di tutte e cinque le business unit, operanti in mercati e Paesi differenti, con il grado di complessità che ne deriva.

Prossimi passi

La stesura di un Bilancio di Sostenibilità non è, come potrebbe sembrare, un impegno annuale che si esaurisce con la pubblicazione. È un processo continuo e iterativo, che da questa prima formalizzazione trarrà la direzione e lo spunto strategico per strutturare maggiormente le attività di responsabilità sociale dell’azienda.

Il prossimo anno vedrà la pubblicazione di un nuovo Bilancio, migliorato e ampliato nel perimetro e nella profondità.

 

 

Articolo di Maria Giulia Ganassini
Corporate Communications Manager, MailUp Group

Maria Giulia Ganassini, Corporate Communications Lead, MailUp Group

ft 1000
deloitte 3
deloitte 2
deloitte 1
saas 1000